Mazda2, quella tre porte mi pare proprio fatta per il noleggio auto a lungo termine

mazda2-tre-porte-a.jpgAppena lanciata sul mercato – un anno fa -, ho guidato la Mazda2, la citycar giap del Gruppo Ford: grande soddisfazione. Praticità e comfort invidiabili. Era a cinque porte e già la vedevo adatta per il noleggio auto, tuttavia consideravo un’eventuale tre porte il massimo per chi vuole crearsi una flotta (un’azienda media o grande), o per chi intende disporre soltanto di un solo veicolo (titolari di partita Iva). Ed eccola arrivata. Con diverse caratteristiche che mi attirano.

1) Ha motori benzina a fasatura variabile, tra cui il 1.3 DOHC disponibile nelle relative potenze di 75 ed 86 Cv, seguito da più vigoroso ed accattivante (sempre MZR) 1.5 DOHC da 103 CV. In più, c’è il recente Turbodiesel 1.4 MZ-CD da 68 CV, in grado di consumare appena 4,3 litri di gasolio ogni 100 chilometri. Ehi, io punterei dritto su quest’ultimo propulsore.

2)
La vedi ferma e t’ispira movimento. I finestrini laterali posteriori presentano una forma esclusiva che, abbinata alla linea di cintura ascendente e alla forma a cuneo di Mazda2, esprime un temperamento accattivante.

3) Consumi ridotti e prestazioni migliori grazie a un coefficiente di resistenza (Cx) di appena 0,31 e un coefficiente di portanza (CLF) di 0,02.

4) Tranquilli, non è enorme, ma quando sei a bordi viaggi comodo. La prova? La distanza tra il sedile e il montante centrale, che aprendo la portiera anteriore misura 289 mm, ma tirando avanti il sedile diventa di ben 414 mm.

5) Niente male la presa di alimentazione a 12 volt che può essere utilizzata per alimentare o ricaricare i dispositivi elettrici: utile magari per chi la prende proprio a noleggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.