In Italia il mercato dell’auto vale l’11% del PIL

 
Comparti Voci di spesa considerate Valore mln € e % PIL
a) Auto circolanti Auto nuove, usate, tasse auto, pedaggi, ricambi, manutenzioni, parcheggi, pneumatici, carburanti, assicurazione, interessi su leasing e finanziamenti, noleggio a lungo e a breve 172.478

11%

b) Auto nuove Auto nuove, interessi su leasing e finanziamenti 49.58

23%

Da una ricerca promossa dal Centro Studi Fleet&Mobility emerge a quanto ammonti oggi complessivamente il mercato dell’auto in Italia.
La cifra, che si attesta su circa 173mila milioni di euro, non comprende solo i valori connessi all’acquisto di auto nuove o usate, bensì tutti quei numeri che, fisiologicamente, sono connessi direttamente al loro utilizzo (tasse auto, pedaggi, ricambi, manutenzioni, parcheggi, pneumatici, carburanti, assicurazione, interessi su leasing e finanziamenti, noleggio a lungo e a breve termine, ecc…).
Oltre all’analisi dei costi legati al parco auto già circolante, la ricerca si sofferma, inoltre, sul valore del mercato delle auto nuove, con le ulteriori voci di spesa legate strettamente alla vendita di una nuova auto. Proprio su questo valore, pari al 3% del PIL (circa 50 miliardi di euro), potrebbe incidere l’eventuale sostegno pubblico all’auto discusso in questi giorni.
Si provi a pensare che 100mila auto vendute corrispondono, infatti, a un giro d’affari di circa 2 miliardi di euro.
Detto questo, un intervento statale che riuscisse ipoteticamente a mantenere il 2009 (per il quale si prevedono 1.850.000 immatricolazioni) sui livelli del 2008 (2.160131 nuovi veicoli) varrebbe circa 6 miliardi di euro: pari allo 0,4% del PIL.
Pierluigi del Viscovo, Direttore del Centro Studi Fleet&Mobility, commenta questi numeri con un’importante considerazione: “Non spetta a noi giudicare l’opportunità di interventi di sostegno all’auto. Possiamo, però, sottolineare come la flessione del mercato delle quattro ruote, in questa congiuntura negativa, non sia la causa del problema, ma il sintomo”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.