Arval: chiusura del 2009 in positivo in un mercato che soffre

Paolo GhinolfiLa società del Gruppo BNP Paribas, punto di riferimento nel noleggio auto a lungo termine, chiude il 2009 in positivo. 125.000 veicoli gestiti (+6%), 31.000 nuove immatricolazioni e un aumento del personale del 4%. Crescono i numeri e cresce anche Arval, in controtendenza rispetto a un mercato che ha risentito fortemente durante tutto il 2009 della crisi che ha impattato sul settore automotive in generale e sul comparto delle flotte aziendali in particolare. Le flotte aziendali, e in misura di poco minore il noleggio, hanno infatti sofferto, in un contesto di economia depressa, anche della mancanza totale di sostegno da parte del Governo sul fronte incentivi. Buone le performance di Arval anche sull’immatricolato. Sono 31.000 le nuove auto immatricolate nel 2009 vs le 37.305 del 2008, dato che, pur in contrazione (-17,4%), è indice di buona salute e di continuità nella crescita. La flessione trova infatti una spiegazione nel momento di empasse vissuto dalle aziende clienti durante l’anno, difficoltà che le ha portate a preferire il prolungamento e il riadeguamento dei contratti in essere, piuttosto che la stipula di nuovi (riadeguamenti e prolungamenti effettuati +93,5%). Arval ha marcato un segno positivo anche nel comparto della rivendita dell’usato con il suo prodotto Usato Certo!. Grazie alla catena dei suoi outlet, inaugurata a marzo 2009 e al potenziamento dei canali già esistenti, il comparto usato ha realizzato una crescita nei volumi di circa il 4% rispetto a pari periodo del 2008, in controtendenza alla flessione complessiva del mercato delle auto usate che è stata del 10,5% (fonte Aniasa).

Leave a Reply

Your email address will not be published.