Renault Fluence Z.E.: il noleggio è a lungo termine, l’impatto ambientale è zero

Per uscire da un incubo non serve aspettare che il peggio passi, occorre darsi da fare: e se per le aziende con le flotte (per il popolo della partita Iva, con una vettura), il carburante è un inferno, la soluzione c’è. Con la benzina che in Italia vola beata e tranquilla verso quota 1,9 euro il litro (roba da film horror, col diesel che non è da meno), ecco le macchine elettriche arrivare in aiuto. Come la Renault Fluence Z.E., ottima anche per un noleggio a lungo termine.

Certo, per l’acquisto (e forse per il canone di noleggio), si spende di più rispetto all’esborso da sostenere per un veicolo con alimentazione tradizionale, ossia a benzina o diesel. Ma i conti si fanno alla fine. A lungo termine. Appunto, proprio come il noleggio. Al di là della matematica, la Renault Fluence Z.E. è mobilità a zero emissioni (di qui il nome Z.E) destinato soprattutto alle flotte aziendali. Derivata ovviamente dalla Fluence termica prodotta a Bursa (Turchia), l’elettrica Z.E. si allunga di 13 centimetri, per dare spazio alle batterie poste tra gli schienali posteriori e il bagagliaio. Totale, 4,75 metri. Insomma, non la macchinina elettrica, ma una berlina che può dare anche un certo ritorno d’immagine (è larga 181 cm e alta 146). Altro vantaggio della Renault Fluence Z.E.: l’accesso alle Zone a traffico limitato (come l’Area C di Milano) e alle corsie preferenziali.

Per distinguerla dalla Fluence termine, pure il disegno di calandra (pare più massiccia) e le cromature azzurrate del logo. La ricarichi da due sportellini, uno per ogni lato, nei parafanghi anteriori. Dentro, interessante il navigatore Carminat TomTom Live con l’autonomia e le colonnine di ricarica pubbliche. I

Qualche perplessità su come si guida un’elettrica? La Renault Fluence Z.E. è facile facile: giri la chiave fino a quando non senti il segnale acustico e sul cruscotto appare la scritta “GO”. Sì, a quest punto, vai. Parti in “D” (selettore di marcia), come la leva di un classico cambio automatico, e rilasci il freno. Hai tutto avanti a te: tachimetro, indicatore del livello delle batterie ed Econometro: ti dice l’energia istantanea consumata o recuperata), autonomia residua, consumo (istantaneo, medio e totale in kWh).

Zero rumore, zero inquinamento, zero consumi: tutto con 70 kW di potenza, equivalenti a 95 CV, e coppia massima (226 Nm) disponibile già tra 400 e 2.500 giri/minuto: ha un eccellente “tiro”. L’accelerazione da 0 a 50 km/h dice 4,1 secondi contro i 5,9 della versione termica. Chiaramente, spinge meno superati i 60 km/h, fino ai 135 km/h. L’autonomia va da 80 a 200 km a seconda di quanto spremi la Renault Fluence Z.E.

La ricarichi in tre modi. Con uno degli operatori energetici partner di Renault, come Enel: il “pieno” della Fluence Z.E. avviene in otto ore. Oppure c’è la ricarica veloce. Infine, dalla normale presa domestica (11-12 ore con il contatore domestico non da 3 kW ma da 4,5 o da 6 kW).

  1. Io penso che il gruppo Renault Nissan abbia intrapreso la giusta strada guarda anche la LEAF una bella auto con ottima autonomia

Leave a Reply

Your email address will not be published.