Renault Captur: urban crossover adatto al noleggio a lungo termine

Un esordio vincente quello di Renault fra gli urban crossover: il Captur. La fluidità del design ne esalta le proporzioni: grandi ruote, altezza da terra rialzata, carreggiate allargate, parabrezza avanzato. Se, a noleggio a lungo termine, vuoi un mix di monovolume, Suva e berlina, allora il Renault Captur è davvero adatta. Anche perché è ampiamente personalizzabile, con   le  tinte bi-colori per la carrozzeria, diverse tonalità per i cerchi, ambienti interni (chiari o scuri), sellerie e temi grafici per riflettere la personalità e i desideri di ciascuno.

Compatto – appena più lungo di Nuova Clio – il Renault Captur è spazioso, mentre il divano scorrevole mette a proprio agio i passeggeri posteriori e lascia spazio ad un ampio vano bagagli, di 455 dm3 di capacità a filo cappelliera. Prezioso il grande cassetto “Easy Life” in plancia (11 litri), dal contenuto facilmente accessibile per il conducente. Noleggio a lungo termine può voler dire anche lavoro in auto, talvolta. E allora, ricordate che il Renault Captur ha tablet multimediale imbarcato R-Link: dà accesso a un catalogo di applicazioni dedicate all’automobile.

La posizione di guida alta ed ergonomica ha un effetto rassicurante, indotto anche dalla sicurezza passiva, la tenuta di strada e la frenata. Il comfort di guida è garantito dall’utilizzo della piattaforma B, condivisa con Nuova Clio.

Per quanto concerne i motori, la gamma benzina prevede il propulsore Energy TCe 90 (3 cilindri con soli 898 cm3) e il TCe 120 EDC (4 cilindri da 1198 cm3), quest’ultimo proposto esclusivamente con trasmissione EDC (Efficient Dual Clutch) a doppia frizione, garanzia di un elevato comfort di guida. La motorizzazione Diesel Energy dCi 90 (disponibile in un secondo momento con trasmissione a doppia frizione EDC) batte un record nella categoria, con consumi di 3,6 l per 100 km ed emissioni contenute a 95 g di CO2/km. Almeno secondo la Casa.

Leave a Reply

Your email address will not be published.