Nuove formule contrattuali per affrontare la crisi: ecco come Locato aiuta le PMI italiane

Locauto Group, storica realtà italiana con oltre 30 anni di esperienza nel settore dell’automotive e del noleggio, ha messo a punto e propone delle nuove formule contrattuali, quali il Contratto Libero, il Contratto Aperto, i Noleggi Plurimensili e le Proroghe Contrattuali, per sostenere e aiutare i clienti attuali e prospect nell’attuale momento di crisi. Tali formule contrattuali sono già state “rodate” negli anni passati ma sono state affinate in considerazione delle particolari esigenze dei clienti in questo particolare periodo storico.

Locauto Group, infatti, è un’azienda particolarmente attenta a offrire le soluzioni ideali alla propria clientela, tenendo in considerazione una moltitudine di condizioni estrinseche e intrinseche. “Il nostro vantaggio è di essere relativamente piccoli – sottolinea Agatino Di Maira, Amministratore Delegato di Locauto Group –siamo vicini alle problematiche delle aziende, le viviamo tutti i giorni e le conosciamo di persona. E siamo anche in grado di trovare rapidamente risposte alle loro esigenze”. È proprio per questo che sono state messe appunto le formule del Contratto Libero, che permette al cliente di pagare all’inizio solo un canone fisso di noleggio e di versare a consuntivo i costi chilometrici sostenuti realmente, e del Contratto Aperto, con il quale il cliente sceglie un canone da riconoscere in funzione di una certa durata ma che permette flessibilità massima nella detenzione contrattuale, permettendo di usufruire di specifiche finestre di uscita in caso di esigenze improvvise di ristrutturazione o di riduzione del parco auto. Inoltre, per sostenere le aziende clienti, spesso costrette ad assumere personale viaggiante a tempo determinato, sono state studiate delle soluzioni di Noleggi Plurimensili integrate con i contratti di noleggio a lungo termine già in essere, a condizioni economiche similari e pertanto molto vantaggiose rispetto ad un noleggio temporaneo. Questo servizio è prestato in sinergia con l’altra società del gruppo Locauto Rent, e questo rappresenta sicuramente uno dei punti di forza dell’offerta Locauto.

Infine, anche le Proroghe Contrattuali sono sempre più richieste, in quanto permettono di continuare ad usufruire di vetture con un chilometraggio non molto elevato, mantenendo il vecchio canone o usufruendo di un abbuono finale. “Le proroghe – spiega ancora Di Maira – incidono per circa il 30% rispetto ai contratti in scadenza, tra le richieste del cliente e le proposte da noi formulate, considerando che non più di 3-4 anni orsono questa formula era praticamente inesistente”.

Il noleggio di seconda vita, invece, rimane un capitolo a sé: è aumentata notevolmente la richiesta di contenere al massimo i costi a causa della crisi, con conseguente interesse per questo genere di contratti, ma con essi l’utilizzatore non può richiedere un tipo specifico di vettura né una personalizzazione del modello, e rimangono, quindi, una soluzione contemplabile solo da aziende medio piccole, dove non esiste una car policy ben delineata e dove le decisioni aziendali sono molto “pratiche”. “A nostro avviso – conclude Di Maira – questo rimarrà un mercato di nicchia, come mercato tampone utile soprattutto in un momento come quello attualeTuttavia, per quanto riguarda i veicoli commerciali fino a 35 ql, la richiesta di questa tipologia di prodotto è aumentata in modo notevole, superando addirittura le disponibilità di usato con possibilità di rilocazione. L’importante per le piccole imprese di servizi, le piccole imprese edili e gli artigiani in genere è avere a disposizione un veicolo marciante ed efficiente, a prescindere da modello, dal tipo e dall’allestimento”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.