Si chiameranno REDI-Sensor, i sensori VDO TPMS per il controllo pressione pneumatici

Entrerà a regime il 1° novembre 2014 – in accordo con una direttiva dell’Unione Europea – l’obbligatorietà, per ogni vettura prodotta in Europa, di equipaggiamento del sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici (TPMS – Tire Pressure Monitoring System).
Attualmente le industrie automobilistiche si affidano a due tecnologie differenti per il controllo sullo pneumatico: il sistema indiretto e il sistema diretto. Con il primo metodo la pressione è calcolata in base alle informazioni fornite dai sensori di rotazione, mentre con il sistema diretto la pressione è misurata direttamente da un sensore posto all’interno dello pneumatico con conseguenti vantaggi tecnici, in termini di velocità e precisione. Indipendentemente dalla tecnologia installata sul veicolo, automobilisti ed officine dovranno adeguarsi ai nuovi sistemi per le operazioni di manutenzione degli pneumatici.
VDO REDI-Sensor: assistenza e manutenzione pneumatici più semplice
L’incremento del numero di veicoli equipaggiati con sistemi di controllo pressione degli pneumatici avrà un sensibile impatto su officine e gommisti.
I sistemi indiretti necessitano di ricalibrazione in caso di variazione della pressione oppure di sostituzione degli pneumatici.
Per veicoli dotati di sistemi a misurazione diretta, invece, il modo più semplice per mantenere l’operatività del sistema – con treno di gomme estive o invernali – è munirsi di uno o più set supplementari di sensori. Ad oggi, ciascun veicolo dotato di TPMS, richiede virtualmente un sensore TPMS specifico; in futuro, le officine saranno in grado di equipaggiare il maggior numero di veicoli con tre sole tipologie di REDI-Sensors. Un fattore determinante, che semplificherà la gestione logistica e di magazzino sia per le officine che per i ricambisti.

Vantaggi
Utilizzo immediato: a differenza di altre soluzioni di TPMS, REDI-Sensor è fornito pre-programmato e predisposto ad eseguire le procedure originali del veicolo in manutenzione, permettendo un utilizzo rapido ed immediato.
Facile installazione: la maggior parte dei sensori TPMS disponibili sul mercato sono integrati con le valvole di gonfiaggio degli pneumatici, mentre VDO REDI-Sensor è applicato sulla superficie interna, facilitando l’installazione da parte delle officine e proteggendo da eventuali danni e corrosione. Inoltre, grazie alla posizione di montaggio, può essere utilizzato con ogni tipologia di pneumatico e valvola di gonfiaggio.
Competenza del produttore: Continental unisce l’esperienza maturata nel settore Automotive come fornitore di componenti elettronici con quella di produttore leader di pneumatici, contando una competenza decennale nello sviluppo e produzione di sistemi TPMS. Propone, inoltre, un ventaglio ampio di prodotti TPMS con marchio VDO nel settore ricambi: dallo strumento per la diagnostica ContiSys Check TPMS alla ricambistica di sensori TPMS e relativi service kit.

Leave a Reply

Your email address will not be published.