Nuova Mercedes-Benz Classe C: noleggio a lungo termine di grande fascino

Classe_C_movimento_(16)Forte di un’intelligente struttura leggera, che l’ha snellita di 100 kg, di un’aerodinamica eccellente e di una gamma di motori nuovi e parsimoniosi, la nuova Mercedes Classe C fa registrare i migliori valori di efficienza della categoria. I numerosi sistemi di assistenza alla guida di nuovo sviluppo garantiscono il massimo livello di sicurezza, mentre il nuovo autotelaio, disponibile a richiesta con sospensioni pneumatiche, rende esemplare il comfort e particolarmente agili le prestazioni.

Esteticamente, la nuova Classe C si allontana dal modello precedente. Il suo design incisivo e dinamico incarna una chiarezza sensoriale capace di suscitare emozioni. Superfici sinuose, che colpiscono immediatamente per la loro armonia e tensione, cariche di una tensione volutamente enfatizzata, che produce un risultato moderno e al contempo emozionale. L’accostamento di linee nette e forme plastiche crea un gioco progressivo di luci e ombre. Nella vista laterale la Classe C esibisce le classiche proporzioni equilibrate delle berline Mercedes-Benz, definite dal cofano motore lungo, dall’abitacolo molto arretrato e dagli sbalzi corti.

Negli interni, i designer Mercedes si sono espressi su livelli che raramente si incontrano persino nelle vetture di categoria superiore. Ciò vale sia per la scelta dei materiali, caratterizzati da una piacevole morbidezza al tatto, sia per la precisione e la cura dei dettagli. Altrettanto si può dire del nuovo linguaggio formale che coniuga in modo congeniale sensualità e chiarezza con una sportività all’insegna del dinamismo e concorre a creare negli interni un’atmosfera di eccezionale prestigio.

Sopra la consolle cattura lo sguardo il display centrale sospeso sulla plancia, con una diagonale dello schermo di 17,78 cm (7 pollici) oppure di 21,33 cm (8,4 pollici) per le vetture equipaggiate con il COMAND Online. Cinque bocchette di aerazione circolari danno alla plancia un tono sportivo. Con il loro effetto metallico autentico creano un avvincente contrasto con i toni caldi degli altri materiali, come il legno della consolle o la pelle ecologica ARTICO della plancia. L’upgrade coinvolge logicamente anche i comandi. I tasti sono tutti tridimensionali ed eguagliano per qualità ed ergonomia i colleghi del segmento superiore.

Peso ridotto e un’eccellente rigidità per uno straordinario comportamento su strada, cui si accompagnano un ottimo comfort acustico e vibrazionale e un’elevata sicurezza in caso di collisione: alla base di tutto questo c’è l’innovativa scocca della nuova Classe C. Con la sua intelligente ed innovativa struttura leggera la carrozzeria ibrida in alluminio pesa circa 70 kg in meno di una tradizionale costruzione in acciaio. Il peso complessivo della vettura scende addirittura di 100 kg, eleggendo la nuova Classe C a ‘leader di leggerezza’ nel suo segmento. I vantaggi immediati sono molti: la struttura leggera della nuova Classe C contribuisce ad un abbattimento dei consumi del 20% circa senza riduzioni di potenza e permette al tempo stesso di abbassare il baricentro, a beneficio di prestazioni chiaramente agili e sportive. Mercedes-Benz compie il balzo tecnologico nell’alleggerimento della struttura ricorrendo ad una progettazione completamente nuova e facendo uso dell’alluminio in proporzioni straordinarie per una vettura prodotta in grande serie. Rispetto al fortunato modello precedente la percentuale di alluminio è salita da meno del 10% a quasi il 50%.

Valori di efficienza eccellenti presuppongono una bassa resistenza aerodinamica. Già a partire da quasi 70 km/h la resistenza aerodinamica supera da sola la somma di tutte le altre resistenze all’avanzamento ed è pertanto l’aspetto principale su cui occorre fare leva per ridurre i consumi di carburante e le emissioni di CO2. Con un Cx di 0,24 per la C 220 BlueTEC Blue EFFICIENCY Edition la nuova Classe C berlina fissa un nuovo primato nel segmento medio superiore. Anche il fruscio aerodinamico, che già per la precedente generazione della Classe C si attestava su un livello molto basso, è stato ulteriormente ridotto. Con un lavoro meticoloso gli ingegneri hanno ottimizzato anche altre possibili fonti di disturbo, i cui effetti spesso vengono registrati da guidatore e passeggeri solo a livello inconscio, ma che possono tuttavia influire negativamente su benessere e concentrazione. Il termine tecnico che designa questi fattori negativi è NVH (Noise, Vibration, Harshness = rumore, vibrazioni, ruvidità). Gli specialisti del settore hanno per esempio ottimizzato la rumorosità del ventilatore dell’abitacolo, degli alzacristalli, della regolazione dei sedili e di molti altri comandi e funzioni. In fatto di NVH la nuova Classe C è pertanto un benchmark nel suo segmento.

Come già per la Classe S e la Classe E, Mercedes-Benz offre un motore diesel combinato con un modulo ibrido. La C 300 BlueTEC HYBRID con motore diesel a quattro cilindri e motore elettrico compatto eroga 150 + 20 kW (204 + 27 CV) e fa registrare un consumo diesel di appena 3,6 litri nel ciclo combinato NEDC (valore provvisorio). Seguirà successivamente un altro modello ibrido particolarmente parsimonioso, equipaggiato con la modernissima tecnologia HYBRID PLUS. 

L’assetto della nuova Classe C è stato perfezionato integralmente. Agile e scattante, la nuova Classe C può così offrire un grande piacere di guida nei tratti tortuosi e nel contempo il miglior comfort di marcia del segmento. Il comportamento agile della vettura si deve in gran parte all’asse anteriore a quattro bracci di nuova progettazione. La soluzione a quattro bracci permette di disaccoppiare completamente la sospensione della ruota dal montante telescopico.

La nuova Classe C è la prima vettura del segmento che può essere equipaggiata con sospensioni pneumatiche (AIRMATIC) sull’asse anteriore e posteriore. Grazie alla regolazione elettronica continua degli ammortizzatori anteriori e posteriori, il comfort di rotolamento si rivela eccellente anche a vettura carica. Con un interruttore il guidatore può scegliere tra diverse caratteristiche: «Comfort», «ECO», «Sport» e «Sport +». Con l’impostazione aggiuntiva «Individual» il guidatore può configurare la vettura secondo le proprie preferenze personali. Inoltre, le sospensioni AIRMATIC dispongono di una regolazione del livello su entrambi gli assi, che assicura il massimo comfort di marcia anche a vettura carica. La nuova Classe C dispone poi di un freno di stazionamento elettrico di serie. Il freno si sblocca automaticamente quando il guidatore dà segno di voler abbandonare la posizione di parcheggio e partire.

Il sistema antisbandamento attivo ampliato riesce ora ad evitare l’abbandono involontario della corsia di marcia con interventi unilaterali sui freni anche quando le strisce di demarcazione sono discontinue e la vettura rischia una collisione, come nel caso di veicoli che superano ad alta velocità, traffico parallelo o persino incrociante. Tra i tanti sistemi di assistenza alla guida figurano anche quelli di seguito elencati. Un Park Assist, che parcheggia automaticamente negli spazi longitudinali e trasversali con interventi attivi sullo sterzo e sui freni. Una telecamera a 360°, in grado di mostrare la vettura e l’area circostante da diverse prospettive, inclusa una Bird View virtuale. Il riconoscimento automatico dei segnali stradali con funzione di allerta marcia in controsenso, che oltre ai limiti di velocità segnala anche i divieti di sorpasso e di accesso.

Leave a Reply

Your email address will not be published.