Kia Niro Hybrid: noleggio a lungo termine avveniristico

È guerra nel settore dei SUV compatti, dove ci sono competitors tremendi quali la Jeep Renegade, la Fiat 500X e la Renault Captur: adesso arriva la Kia Niro Hybrid. Per un noleggio a lungo termine avveniristico: infatti, è una HUV, ossia una Hybrid Utility Vehicle, per identificare il concetto innovativo di questo progetto al quale è stata dedicata una nuova piattaforma espressamente destinata ai futuri modelli a basso impatto ambientale.

kia-niroÈ guerra nel settore dei SUV compatti, dove ci sono competitors tremendi quali la Jeep Renegade, la Fiat 500X e la Renault Captur: adesso arriva la Kia Niro Hybrid. Per un noleggio a lungo termine avveniristico: infatti, è una HUV, ossia una Hybrid Utility Vehicle, per identificare il concetto innovativo di questo progetto al quale è stata dedicata una nuova piattaforma espressamente destinata ai futuri modelli a basso impatto ambientale.

Per lo sviluppo della nuova originale piattaforma della Kia Niro Hybrid, i tecnici non sono partiti dai modelli esistenti, ma si sono rivolti a un’architettura dedicata alle tecnologie più avanzate nel settore delle propulsioni alternative del futuro.

In linea con la tradizionale attenzione Kia per il design, le linee della Niro esprimono dinamismo, slancio aerodinamico, superfici scolpite. Questo SUV compatto è immediatamente riconoscibile come una Kia, dalla classica griglia frontale a naso di tigre agli altri elementi tipici dello stile di marca. Il profilo da SUV compatto e slanciato è la chiave ispiratrice dell’originale architettura che giustifica la definizione unica di HUV. Le proporzioni equilibrate, le forme morbide e il look deciso garantiscono una grande percezione di stabilità.

Ma l’obiettivo Kia è stato ambizioso: mantenere le emissioni di CO2 al di sotto di 90 gr/km secondo le specifiche del Ciclo NEDC (New European Driving Cycle). Alla base di questi risultati eccezionali c’è il sistema ibrido Kia formato dal motore 1600 a iniezione diretta di benzina (GDI) della famiglia Kappa con il motore elettrico da 32 kW e il pacco batterie litio-polimeri da 1,56 kWh.

Il primo agisce esclusivamente sull’asse anteriore, mentre il secondo, oltre a fornire potenza aggiuntiva in fase di ripartenza o sorpasso, agisce sull’asse posteriore (in caso di necessità) rendendo Kia Niro una vera e propria 4×4 dall’animo “green”. Il cambio è a doppia frizione a sei rapporti. Un domani arriverà la versione plug-in con batterie ricaricabili.

Viaggerete nel silenzio, non solo grazie all’ibrido. La struttura originale della nuova Niro è composta per più del 50% di acciai speciali ad altissima resistenza che Kia intende utilizzare in futuro per rispettare l’obiettivo di ottenere una riduzione del 5% nel peso delle vetture da qui al 2020. Queste caratteristiche di progetto oltre alla sicurezza favoriscono anche la riduzione dei disturbi NVH (Noise, Vibration, Harshness) e della rumorosità generale; mentre la rigidezza complessiva è alla base di una eccezionale dinamica di marcia. Per il comfort del driver.

Leave a Reply

Your email address will not be published.