Mercato auto e veicoli commerciali a Marzo 2018 – Elaborazione Dataforce per canali

Privati giù del 15% – A marzo sono state immatricolate 214.018 vetture contro le 226.874 dello scorso anno (-5,67%). Il bilancio delle vendite ai privati è in forte calo (-14,61%), mentre le immatricolazioni aziendali dirette sono anch’esse in contrazione, ma un po’ meno accentuata: -8,46%. Il canale del noleggio a lungo termine mostra una crescita vigorosa, sebbene inferiore a quella del 2017 (+9,50%), con gli operatori generalisti Top in incremento ancora maggiore (+20,40%), mentre quelli Captive hanno ridotto le immatricolazioni del 5,07%). Saldo invariato a marzo per il noleggio a breve termine: +0,90%. In forte crescita, come in tutto l’anno scorso, a gennaio e a febbraio, le auto-immatricolazioni dei concessionari (+26,26%), mentre il ricorso alle auto-immatricolazioni delle Case è stato inferiore al 2017: -23,26%.
Il bilancio del trimestre è in pareggio – A marzo il comparto degli LCV si è fermato: -10,58%, mantenendo però il saldo del trimestre in leggero attivo (+0,56%). Le nuove targhe sono state 14.642, contro le 16.374 del marzo 2017. Le immatricolazioni ai privati, cioè ditte individuali e artigiani, sono scese di oltre 700 unità (20% MS), quelle alle aziende di oltre 1.000 (45% MS). Il NLT ha chiuso marzo a meno 1,63%, immatricolando 3.498 autocarri. Il NBT, invece, ha incrementato le immatricolazioni del 17,82%. In linea con il 2017 il numero delle Km0 delle concessionarie (+1,30%), mentre quello delle Case è rimasto su livelli di volumi modesti (soltanto 84 unità).

Leave a Reply

Your email address will not be published.